• Pubblicata il
  • Autore: Matteo '82
  • Pubblicata il
  • Autore: Matteo '82

Principessa quarantenne - Crotone Trasgressiva

Per la festa del patrono, si mobilita tutta la gente ed il paese rinasce e si trasforma in un borgo medievale. In questa settimana il clima è surreale e tutti si comportano come se si vivesse realmente nel medioevo. La preparazione dei vestiti per la sfilata dura un anno ed il culmine si ha con la giostra dei cavalli con una delle contrade che la domenica sera festeggia la vittoria del palio al proprio quartier generale.
Il mio ruolo è quello del Principe ma la solita bella Principessa Rossana, 18enne davvero dotata, quest'anno è stata sostituita con Paola, una 45enne molto giovanile. Non ci conoscevamo ma in quei tre giorni di continue sfilate fianco a fianco siamo entrati subito in sintonia. Nei momenti liberi parlavamo un po' di noi... Io 30enne da poco sposato dopo un lungo e felice fidanzamento in cui sono sempre stato fedele, lei divorziata da due anni che ha cominciato a riassaporare storie d'altri tempi. Non nego che conoscendola, Paola è diventata affascinante e per certi versi intrigante.
Il giorno del palio fa un caldo bestiale, con vestiti così pesanti poi la sensazione è opprimente. Arriviamo alla corte dove ci accingiamo a sedersi assieme ai principi e principesse delle altre contrade per guardare la sfida tra cavalieri. A quel punto sento Paola che bisbiglia "Sai che non ho mai fatto l'amore con un principe?" Io non sono sicuro di aver capito bene cosa mi ha detto, rimango spiazzato e non rispondo. Però sono turbato e nella mia testa si insinuano strani pensieri che cerco di scacciare ma non riesco. Mi accorgo di essere eccitato. Da quel momento fino alla fine del palio non c'è più conversazione tra noi, poi il palio finisce con la vittoria di una contrada che non è la nostra. Peccato. Quella sera non si sarebbe festeggiato. Io sarei andato a casa da mia moglie e non avrei più rivisto Paola. Non volevo finisse così... c'era un'alchimia particolare tra noi.
Ritorniamo al nostro quartier generale. E' tutto finito, dobbiamo toglierci i vestiti e ritornare alla vita reale. Paola, scherzosamente mi dice:
"Sai che non è corretto che tu rimanga in questa stanza mentre mi cambio?"
"Scusa Paola, non ci pensavo. Esco subito"
"Aspetta un secondo. Mi auti a slaccare il vestito, dietro non ci riesco"
"Paola... io lo farei ma..."
"Ma cosa, non ti faccio niente! Slacciamelo e esci"
Io arrossisco.
"Scusa. Avevo frainteso".
Le slaccio il vestito. Le mani sono sudate e mi tremano. Per la prima volta nella mia vita ho voglia di fare qualcosa di "proibito" ma tremendamente eccitante. Il corpetto scende e io da dietro, d'istinto Le bacio il collo. Lei si lascia andare... Le tocco il seno e scendo con le mani alle sue cosce. Paola è ancora molto bella, non dimosta 45 anni. Poi però mi fermo.
"Scusa Paola. Non volevo... Non ho mai fatto niente con una che non sia mia moglie"
Onestamente avevo paura di sfigurare. Io così timido ed impacciato ho sempre fatto l'amore in modo tradizionale, Lei così brava ed esperta.
"Non preoccuparti... ti guido io"
Ho sempre avuto il desiderio di fare l'amore con una bella quarantenne ma non pensavo di avere il coraggio di farlo veramente. Ci baciamo con veemenza e Lei mi spoglia facendomi rimanere a torso nudo. Mi lecca i capezzoli e scende verso il mio pene. Mi sfila i pantaloni e comincia a leccarlo. E' la prima volta che una donna mi fa un pompino... Le sensazione è bellissima e sono eccitatissimo. Lei capisce quello che sto provando ed aumenta il ritmo. La sua bocca calda mi manda in estasi, mi godo ogni singolo movimento della sua lingua intorno alla mia cappella. Non pensavo di poter provare un piacere così intenso. Comincio ad ansimare... Lei si ferma...
"Cucciolo stai venendo?"
Io non capisco più niente, sono in estasi. Dico parole senza senso.
"Paola non fermarti... continua"
Lei decide di continuare. Sento ancora il calore della sua bocca che mi porta al limite.
"Si Paola... sei bravissima... non ce la faccio più"
Ormai al limite entro nel mio nirvana pronto a godere copiosamente. Nel momento dell'orgasmo mi scappa un "Paola ti amo" prima di riversare tutto il mio sperma nella sua fantastica bocca. Lei finisce il lavoro ingoiando tutto e pulendomi il pene. Poi si rialza e si pulisce la bocca.
"Non dire mai ti amo ad una donna se davvero non lo pensi. E tu non lo pensi! Esci sciocco e torna da tua moglie. Non saranno 5 minuti di piacere a cambiarti"
Mi rivesto ed esco. Sono imbarazzato. So di aver fatto una figuraccia. Ma ormai è tardi.
Ora, quando la rivedo per strada la saluto ma il suo sorrisetto dice tutto e mi manda in imbarazzo. Ho tradito mia moglie e ho fatto la figura del pivello ma la cosa che davvero mi da più fastidio è che avevo l'opportunità di realizzare il mio sogno proibito con una donna quarantenne e non l'ho sfruttata...

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, cliccando qui!
31/10/2011 10:45

Matteo '82

Be'... direi che non fa al caso mio due uomini ed una donna... però se ti interessa è della provincia di Brescia!!

29/10/2011 12:32

tony82

hei ma di dov'è questa bella troia??ti va di scoparla in 2?

09/11/2012 18:23

io mi scoperei il cucciolo mentre tu ti chiavi la vecchia.

03/11/2011 22:33

marco

io la scoperei anche in 3!

Per commentare registrati o effettua il login

Accedi
Registrati